Altraidea-Cuneo.it periodico on line di informazione e di cultura

Il Territorio della lavanda della Riviera dei Fiori

 

di Alessandro Claudio Giordano

La lavanda ha rappresentato tra gli anni cinquanta e sessanta una delle risorse più importanti della floricoltura ligure.

 Erano anni in cui non c’erano le condizioni per lo sviluppo di un’attività dinamica che coinvolgessi differenti aspetti delle realtà coinvolte. Oggi invece, mutata la situazione economica e per differente vocazione produttiva si possono prospettare differenti attività legate alla lavanda.  Così il progetto “Territorio della lavanda della Riviera dei fiori” coinvolge diversi aspetti delle attività produttive correlati alla coltivazione, produzione e lavorazione della lavanda. L’obiettivo è semplice: individuare una tipologia di fiore idoneo alla produzione di olii essenziali e più resistente alle lavorazioni, verificare poi un circuito di comuni, enti e realtà locali che ottimizzino il brand a livello nazionale ed internazionale, riducendone i costi di marketing e svilupparne l’aspetto turistico legato alla produzione della lavanda. Creare insomma le condizioni per uno sviluppo sul territorio che sia di forte impatto.  Come già ricordato il progetto “Lavanda della Riviera dei Fiori” promuove il Territorio ed attualmente i Comuni che vi aderiscono appartengono alle tre province del territorio ligure piemontese:

per Cuneo: Ormea, Caprauna, Alto

per Imperia: Airole, Armo, Castel Vittorio, Cosio di Arroscia, Dolceacqua, Dolcedo, Mendatica, Molini di Triora, Montegrosso Pian Latte, Olivetta San Michele, Perinaldo, Pietrabruna, Pigna, Pornassio, Prelà, San Lorenzo al Mare, Santo Stefano al Mare, Seborga, Vasia.

 

 

 Il nome comune "lavanda" con il quale abitualmente queste chiamiamo questa pianta(nome scientifico Lavandula) è stato mutuato nella lingua italiana dal gerundio latino "lavare" ( = che deve essere lavato) per alludere al fatto che queste specie erano molto utilizzate nell'antichità (soprattutto nel Medioevo)  per detergere il corpo. “Lavanda della Riviera dei Fiori”, non è solo un marchio ma è l’opportunità di far crescere con un lavoro di rete tra operatori dei diversi settori (agricolo, commerciale, ricettivo ed anche culturale e sportivo) un Territorio che con le sue bellezze e le sue potenzialità ha ancora tanto da realizzare. E questo proprio per acquisire, come si è fatto nella vicina Provenza, un’attività di assoluto richiamo. La sensazione prevalente è positiva e legata ad un progetto che finalmente vede impegnate le tre provincie che dovrebbero lavorare di più insieme, proprio che dare continuità ad una collaborazione territoriale indispensabile.

 

Clear

-1°C

Cuneo

Clear

Humidity: 48%

Wind: 4.83 km/h

  • 03 Jan 2019

    Sunny 6°C -2°C

  • 04 Jan 2019

    Partly Cloudy 6°C -3°C

Partly Cloudy

5°C

Nizza

Partly Cloudy

Humidity: 73%

Wind: 12.87 km/h

  • 03 Jan 2019

    Mostly Sunny 11°C 0°C

  • 04 Jan 2019

    Partly Cloudy 10°C 1°C