Altraidea-Cuneo.it periodico on line di informazione e di cultura

La politica sul bagnasciuga...

di Alessandro Claudio Giordano

La politica italiana tra il Palazzo ed il bagnasciuga si riunisce, riflette, abbozza programmi, alleanze, ma in realtà nulla cambia e probabilmente perché, almeno in questo momento, nulla deve cambiare.

Oggi il chiacchiericcio estivo tratta molto di un ipotetico appuntamento elettorale più che di riforme. L’esigenza da tempo la stessa per tutti, è di concludere la legislatura, per poi verificare nuove maggioranze e nuove prospettive politiche. Se gli italiani fossero chiamati al voto oggi, non riuscirebbero ad esprimere una maggioranza parlamentare qualificata e questo, paradossalmente, richiederebbe un accordo trasversale tra forze politiche idealmente differenti nei programmi e nelle prospettive. Questo però non dovrebbe essere un problema perché la riforma della Stato prevede un accordo di contenuto e non risponde ad esigenze elettorali. Ed è proprio da questa riforma, necessaria in tutta la sua sostanza, che il paese deve ripartire. Non è un problema di metodo, ma la necessità di un paese moderno nelle sue istituzioni e nella gestione della quotidianità politica. Per questo motivo l’Italia della politica deve ritrovarsi attorno ad un progetto comune, svincolato dai fastidiosi legacci che la costringono ad inutili sudditanze di area. Il bene comune del paese passa oggi per la riforma dello Stato. Una svolta istituzionale che proponga un paese in linea con gli standard europei di stabilità. Vero è che stiamo vivendo una delle legislature più lunghe della storia repubblicana, ma il Parlamento, dopo i mille travasi vissuti, oggi rappresenta politicamente il paese? E quindi per un nuovo paese la ricetta prevede ingredienti indispensabili. Continuità politica si, ma un paese politicamente rappresentato ed una riforma istituzionale forte che coinvolga il ruolo del Presidente della Repubblica. Correlate a questo primo intervento un‘attività sostanziale di garanzia economico sociale che dia respiro allo sviluppo del paese ed ad una nuova competitività del paese. Ovvio queste sono ipotesi da ombrellone, certo è che ci stiamo giocando il futuro del paese e di intere generazioni. Questo serve a sottolineare l’indispensabilità del momento, svincolato dalla isteria quotidiana della politica perché parte del progetto paese.

Clear

-1°C

Cuneo

Clear

Humidity: 48%

Wind: 4.83 km/h

  • 03 Jan 2019

    Sunny 6°C -2°C

  • 04 Jan 2019

    Partly Cloudy 6°C -3°C

Partly Cloudy

5°C

Nizza

Partly Cloudy

Humidity: 73%

Wind: 12.87 km/h

  • 03 Jan 2019

    Mostly Sunny 11°C 0°C

  • 04 Jan 2019

    Partly Cloudy 10°C 1°C