Altraidea-Cuneo.it periodico on line di informazione e di cultura

Il rilascio delle tartarughe carretta

di Anna e Maria Sciacca

E' sempre un evento speciale vedere un animale tornare in libertà, ed è proprio una giornata speciale quando quattro bellissime tartarughe carretta Zelda, Ariel, Tosca e Ciliegia, torneranno in mare dopo le cure ricevute all'Acquario di Genova.

L'evento si svolgerà il 12 Maggio alle ore 10.30 presso il lido demaniale di Corso Italia n. 7b I partecipanti potranno sostenere con una donazione i progetti della Fondazione Acquario di Genova Onlus per la conservazione e la salvaguardia delle tartarughe. L'evento è aperto al pubblico in collaborazione con Esercito Italiano, Capitaneria di Porto, nucleo Carabinieri Cites di Genova.
L’evento è organizzato in collaborazione con laCapitaneria di Porto, che da sempre svolge insieme all'Acquario di Genova, l’attività di recupero di questi animali in difficoltà e di successivo rilascio, il nucleo Carabinieri Cites di Genova, che coordina l’applicazione della Convenzione di Washington che tutela anche questi animali, l’Esercito Italiano, che ha concesso l’uso della spiaggia per l’evento, e la Fondazione Acquario di Genova Onlus
Durante l’evento il pubblico potrà inoltre conoscere i progetti di salvaguardia e conservazione di tartarughe e testuggini condotti dalla Fondazione Acquario di Genova Onlus, tra cui il progetto della tartaruga palustre endemica della Liguria Emysorbicularisingauna e potrà contribuire con una donazione volontaria.
Prima di essere rilasciate, come tutti gli esemplari di Caretta caretta, Ariel, Zelda, Tosca e Ciliegia vengono marcate - applicando alla pinna natatoria sinistra una targhetta di identificative e dotate di microchip.
Il sistema di marcatura permette, qualora l’animale venga riavvistato, di acquisire dati preziosi sulla biologia e sul comportamento di questa specie (tasso di crescita, direttrici migratorie nel Mediterraneo e transoceaniche, ecc.). Le targhette sono state gentilmente donate dalla Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli che da anni porta avanti progetti di ricerca e recupero di questa specie.
L’Acquario di Genova ha ricevuto, insieme all’Acquario di Livorno, il riconoscimento per questa attività dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio.


La tartaruga comune (Caretta caretta(Linnaeus, 1758) è la tartaruga marina più comune del mar Mediterraneo. Alla nascita è lunga circa 5 cm. La lunghezza di un esemplare adulto è di 80 – 140 cm, peso variabile tra i 100 ed i 160 kg. Ha un carapace di colore rosso marrone striato di scuro nei giovani esemplari, sono onnivori, mangiano molluschi, crostacei, pesci e meduse.
In estate, nei mesi di giugno, luglio ed agosto, maschi e femmine si danno convegno nelle zone di riproduzione, al largo delle spiagge dove le seconde sono probabilmente nate. Hanno infatti un'eccezionale capacità di ritrovare la spiaggia di origine, dopo migrazioni in cui percorrono anche migliaia di chilometri. Alcuni studi hanno dimostrato che le piccole appena nate sono capaci di immagazzinare le coordinate geomagnetiche del nido ed altre caratteristiche ambientali che consentono un imprinting della zona di origine, I piccoli per uscire dal guscio utilizzano una struttura particolare, il "dente da uovo", Usciti dal guscio impiegano dai due ai sette giorni per scavare lo strato di sabbia che sormonta il nido e raggiungere la superficie, giunte al mare nuotano ininterrottamente per allontanarsi dalla costa.
Dove esattamente trascorrano i primi anni della loro vita è un mistero che i biologi non sono ancora riusciti a spiegare, il cosiddetto "periodo buio"; solo dopo alcuni anni , raggiunte dimensioni fanno ritorno alle zone costiere.
La specie, e le sue sottospecie, risiedono di preferenza in acque profonde e tiepide, prossime alle coste, dell'Oceano Atlantico, del Mar Mediterraneo e del Mar Nero nonché dell'Oceano Indiano e dell'Oceano Pacifico. Le maggiori concentrazioni di questo animale si trovano in Sud-Africa, Florida, Australia, Mozambico e Oman.
Nel Mar Mediterraneo frequenta soprattutto le acque dell'Italia, della Grecia, della Turchia e di Cipro ma anche di Tunisia, Libia, Siria e Israele.

Partly Cloudy

10°C

Cuneo

Partly Cloudy

Humidity: 88%

Wind: 11.27 km/h

  • 24 May 2018

    Mostly Cloudy 24°C 10°C

  • 25 May 2018

    Thunderstorms 26°C 15°C

Clear

17°C

Nizza

Clear

Humidity: 74%

Wind: 6.44 km/h

  • 24 May 2018

    Partly Cloudy 22°C 16°C

  • 25 May 2018

    Partly Cloudy 23°C 17°C