Altraidea-Cuneo.it periodico on line di informazione e di cultura

Presentate le iniziative dell'Ente Parco Mont Avic

da Ufficio Stampa Regione Valle d'Aosta

L’Assessorato dell’agricoltura e risorse naturali della Regione autonoma Valle d’Aosta e l’Ente Parco Mont Avic hanno presentato oggi le attività previste presso il Parco Mont Avic per la primavera 2017. Tutte le iniziative si inseriscono all’interno della mission del Parco, che ha lo scopo di tutelare e valorizzare tutte le componenti ambientali del territorio di competenza, unendo gli aspetti di salvaguardia delle aree protette a quelli di valorizzazione del patrimonio ambientale e paesaggistico.

 L’Assessore all’agricoltura e risorse naturali ha espresso soddisfazione per la presentazione odierna delle iniziative organizzate per la prossima stagione dall’Ente Parco Mont Avic, Ente sostenuto dall’Assessorato. L’Assessore ha dichiarato che si tratta di un Parco da rilanciare attraverso un’azione sinergica e che rappresenta l’unica realtà presente sul territorio di diretta competenza regionale. La presentazione oggi nell’ambito della cornice dell’Amministrazione regionale di questo ricco calendario di proposte garantisce, da una parte, una promozione mirata delle attività del Parco e, dall’altra, conferma la volontà di una stretta sinergia tra l’Ente e le iniziative portate già avanti dall’Assessorato dell’agricoltura e risorse naturali, al fine di mettere a sistema tutte le energie che nell’ambito della tutela e della valorizzazione del patrimonio naturalistico possono rafforzare e promuovere un’offerta strutturata e forte, capace di contribuire anche al rilancio del territorio e della cultura della montagna.

 La conferenza è stata anche occasione valida per presentare al pubblico le pubblicazioni dedicate agli itinerari Giroparchi realizzate di recente, in previsione della stagione escursionistica estiva. I pieghevoli, disponibili in lingua italiana, francese e inglese, intendono promuovere non tanto l’aspetto sportivo dell’escursionismo in ambiente alpino, quanto una maggiore attenzione dei visitatori nei confronti degli straordinari valori paesaggistici e naturalistici delle nostre montagne. In tale ottica, le strutture che fungono da punto tappa per i trekking di più giorni potranno divenire degli importanti punti di veicolazione della cultura ambientale.

 Esprime soddisfazione per il lavoro svolto il Presidente del Parco, Corrado Binel: Il Parco Naturale Mont Avic ha fra i suoi scopi istituzionali prioritari la valorizzazione di tutte le componenti naturali e culturali dell’area protetta. Le iniziative programmate per la primavera 2017 mirano a dare risalto ai tesori ambientali del Parco, a promuovere il turismo naturalistico, a valorizzare il ruolo delle strutture ricettive per la diffusione di informazioni naturalistiche e a far meglio conoscere l’area protetta. Gli eventi previsti sono dedicati non solo agli specialisti della fotografia e dell’architettura, ma più in generale a un vasto pubblico attratto dalla montagna e dai differenti aspetti culturali legati alle Alpi.

Mostra fotografica “Voyage autour de l’Avic” 21 aprile – 28 maggio 2017 Museo Nazionale della Montagna di Torino

 Dal 21 aprile al 28 maggio presso il Museo Nazionale della Montagna di Torino sarà aperta al pubblico una mostra dedicata al Parco Naturale Mont Avic comprendente 12 stampe di grande formato e numerose immagini proiettate su schermo.

 Le opere esposte sono state commissionate dall’Ente Parco al fotografo Enrico Peyrot in occasione del “2015 

 Anno internazionale della luce” proclamato dalle Nazioni Unite. A partire da un attento studio del luogo e della sua storia, avendo ben presente l’eredità dei grandi fotografi paesaggisti dell’800 e inizio ‘900, Peyrot, in una riflessione più ampia sulle possibilità offerte oggi dal digitale, impiega la tecnica a mosaico per fotografare il tempo. I luoghi individuati vengono scomposti in migliaia di inquadrature acquisite nello stesso giorno nell’arco di 15’-20’ e successivamente, in postproduzione, accostate e sovrapposte in maniera seriale, in modo da restituire un’immagine unica, risultato di tanti istanti diversi. Non solo quindi un progetto di documentazione del Parco, ma un discorso più complesso sulla montagna e la sua rappresentazione contemporanea tramite l’impiego del mezzo fotografico. La tecnica a mosaico, usata per esempio dalla Nasa per le immagini su Marte, consente di abbracciare campi visivi molto estesi che non potrebbero altrimenti essere ripresi e di ottenere immagini finali di altissima definizione che permettono una rappresentazione rigorosa e scientifica dello spazio, senza perdere però quella “magia” e quel “sentimento” che nascono dalla percezione sensoriale e dalla sua rielaborazione soggettiva e autoriale. Alla mostra saranno dedicate anche due conferenze, tenute da relatori esperti in materia di paesaggio e fotografia, presso la Sala degli stemmi del Museo Nazionale della Montagna:

  • giovedì 11 maggio ore 18 “Sguardi e apparenze. Intorno alle fotografie di Enrico Peyrot” a cura del Prof. Pierangelo Cavanna,
  • giovedì 18 maggio ore 18 “Tra l’infinitamente grande e l’infinitamente piccolo. Dispositivi ottici e paesaggi d’alta quota nel lavoro di Enrico Peyrot” a cura del Prof. Antonio De Rossi e dell’Arch. Corrado Binel.

Conferenza “Mont-Avic Architecture” 7 giugno 2017 ore 17.30 Biblioteca regionale di Aosta Il 7 giugno alle ore 17,30 presso la Biblioteca regionale Bruno Salvadori di Aosta si terrà una manifestazione per la presentazione al pubblico di alcuni importanti interventi funzionali alla fruizione del Parco Naturale Mont Avic. In particolare:

  • il Centro visitatori di Champorcher, realizzato dall’Ente Parco grazie a fondi propri, risorse regionali e a un finanziamento POR FESR,
  • gli allestimenti espositivi del suddetto Centro, la realizzazione di una pensilina informativa di fronte allo stesso e l’intervento di valorizzazione del sito della metallurgia settecentesca di Servaz nella valle di Champdepraz, messi in atto dal Parco nell’ambito del progetto PAR FAS “Giroparchi”,
  • la realizzazione di una sala per riunioni e conferenze dedicata alle miniere adiacente al Centro visitatori del Parco a Covarey, intervento di competenza del Comune di Champdepraz sempre nell’ambito del progetto PAR FAS “Giroparchi”. I singoli interventi saranno illustrati al pubblico dagli architetti Roberto Rosset, Enrico Giacopelli, Eddy Cretaz e Michele Saulle. Promozione dei trekking Giroparchi Primavera - estate 2017 In previsione dell’avvio della stagione escursionistica estiva, l’Ente Parco ha realizzato due prodotti dedicati agli amanti dei trekking con lo scopo di valorizzare gli itinerari “Giroparchi”:
  • tre pieghevoli illustranti rispettivamente l’itinerario rosso “Mont Avic – Gran Paradiso”, l’itinerario azzurro “Tour del Mont Glacier” e l’itinerario arancio “Tour del Mont Avic”;
  • sette opuscoli sulla fauna e la flora che caratterizzano le valli di Champdepraz e Champorcher e i dintorni dei cinque punti tappa dell’area protetta. Il progetto “Giroparchi”, recentemente realizzato grazie a fondi PAR FAS, ha consentito il recupero di una serie di itinerari escursionistici che si snodano nei parchi del Mont Avic e del Gran Paradiso.

Con queste iniziative il Parco Naturale Mont Avic intende fornire ai visitatori degli strumenti agili e di facile consultazione per consentire loro di apprezzare le caratteristiche degli ambienti attraverso i quali si snodano i trekking. I pieghevoli contengono dati riguardanti tracciati, tempi di percorrenza, punti tappa, norme di comportamento e individuano punti di sosta caratterizzati da elementi di interesse naturalistico e paesaggistico. I sette opuscoli illustrano con schede e foto alcuni dei vegetali e degli animali presenti in ciascuna delle due valli del Parco e nei dintorni dell’agriturismo di Pra Oursie, del ristoro Muffé e dei rifugi Barbustel, Dondena e Miserin. Le specie sono state selezionate in base a differenti criteri: facile riconoscimento, specie molto conosciute, specie rare o localizzate, specie che presentano delle particolarità legate al luogo (record altitudinali di nidificazione o fioritura raggiunti proprio nel Parco, condizioni ecologiche estreme a livello locale o puntuale). Il risultato è frutto della raccolta di dati pluridecennale svolta dal Parco e contiene numerose informazioni originali non ricavabili da fonti generaliste. Negli ultimi anni vi è stato un notevole incremento del numero di escursionisti che percorrono itinerari montani molto lunghi, superando importanti dislivelli complessivi. Con questa iniziativa il Parco intende stimolare non tanto l’aspetto sportivo di tale attività, quanto l’attenzione che merita dare agli straordinari valori paesaggistici e naturalistici delle nostre montagne. Viene inoltre valorizzato il ruolo dei punti tappa presenti in siti di elevato valore ambientale per lo sviluppo del turismo naturalistico. I due prodotti - disponibili in lingua italiana, francese e inglese - sono stati realizzati prevalentemente con risorse interne grazie al lavoro di dipendenti del Parco e tirocinanti e soltanto il progetto grafico e la stampa dei pieghevoli sono stati affidati a soggetti esterni. A ciascuna struttura ricettiva delle due valli del Parco verranno forniti il file pdf e una copia cartacea degli opuscoli su flora e fauna. Tutti i prodotti saranno a breve scaricabili dal sito del Parco.

Clear

-1°C

Cuneo

Clear

Humidity: 48%

Wind: 4.83 km/h

  • 03 Jan 2019

    Sunny 6°C -2°C

  • 04 Jan 2019

    Partly Cloudy 6°C -3°C

Partly Cloudy

5°C

Nizza

Partly Cloudy

Humidity: 73%

Wind: 12.87 km/h

  • 03 Jan 2019

    Mostly Sunny 11°C 0°C

  • 04 Jan 2019

    Partly Cloudy 10°C 1°C