Altraidea-Cuneo.it periodico on line di informazione e di cultura

Tempo di Libri: pochi giorni al via della rassegna

di Alessandro Claudio Giordano/Ufficio Stampa "Tempo di Libri"

Mancano ormai pochi giorni all'apertura della rassegna "Tempo di libri", con rammarico a Milano. La Fiera nata dal combattuto divorzio da Torino: s’intitolerà «Tempo di libri»e andrà in scena alla Fiera Milano Rho dal 19 al 23 aprile del 2017.

Organizzata dalla Fabbrica del Libro (nuova società costituita Fiera ed Ediser) la manifestazione coinvolgerà in 35 mila metri quadri editori, autori, bibliotecari, librai, studenti e lettori. Inutile sottolineare quanto ci sia dispiaciuto aver perso la Fiera del Libro. E questo da sia da un punto di vista territoriale, "Milan l'e un gran Milan" che nell'orgoglio sabaudo calpestato. E' comunque importante non dimenticare che la cultura è molto più forte delle polemiche. E chiusa la questione tra Torino e Milano, sarebbe oggi più utile portare a casa il risultato, cercando di perdere quel manicheismo tipico dell'italico carattere per qualcosa di più che è rappresentato dal successo di questa iniziativa. Da queste pagine per tutta la rassegna ed anche prima del suo inizio,cercheremo di l'accompagnare i lettori attraverso un prontuario, un "ABC" che li guidi ed aiuti a capire questa nuova Fiera del Libro. 

L'EDITORIA NEL NOSTRO PAESE

L’editoria italiana è la sesta editoria mondiale in termini di fatturato (è preceduta da Usa, Cina, Germania, Francia e UK); si colloca in ottava posizione per titoli pubblicati.

Titoli pubblicati (2016): 63.608

Copie stampate e distribuite: 146.317.000

Titoli di libri in commercio: 906.481

Titoli tradotti sul totale dei libri di varia adulti e ragazzi pubblicati: 17,6%

Titoli di cui si sono venduti i diritti all’estero (2016): 6.229 (+5,3%)

Titoli di cui si sono comprati i diritti all’estero (2016): 10.169 (-4,8%)

Mercato a prezzo di copertina (Md di euro): 2,899

Canali trade (2016; librerie, librerie on-line e Gdo; Md di euro): 1,221 (+ 1,6%)

Canali trade (2016) comprese vendite di ebook: 1,283 (+2,3%)

Titoli di ebook pubblicati (2016: novità, recupero del catalogo, SP): 74.020

Titoli di ebook (Pdf, ePub, ecc.) in commercio: 297.470

Prezzo medio di copertina alla produzione: 18,41 euro

Prezzo medio del venduto nei canali trade (2016): 13,78 euro

Lettori di libri (2016; 6+): 40,5%

Lettori di ebook (2016; 14+): 10%

 

I CURATORI DEL PROGRAMMA

Pierdomenico Baccalario – programma 0-18

Nato ad Acqui Terme nel 1974, è un notaio mancato. Ha vinto il premio Il battello a vapore all’età di 22 anni e, dopo la laurea in legge e la collaborazione con la Scuola Normale Superiore, ha continuato a scrivere romanzi per ragazzi. La sua serie di maggior successo internazionale, firmata con lo pseudonimo Ulysses Moore, è stata tradotta in 27 lingue. Come esperto di libri per ragazzi ha collaborato con le pagine culturali di “la Repubblica” e più recentemente con l’inserto “La Lettura” de “Il Corriere della Sera”. Ha ricoperto per alcuni anni il ruolo di Editor in Chief di Atlantyca Entertainement, da cui è uscito per fondare a Londra l’agenzia collaborativa di scrittori Book on a Tree. Vive tra Reading, UK, e Acqui Terme.

Nina Klein – programma digitale e tecnologico

Dopo un lungo lavoro come giornalista Nina Klein è passata a dirigere il German Book Office per poi entrare a far parte della squadra della Frankfurt Book Fair nel 2008 come responsabile comunicazione. Dal 2012 ha sviluppato la sua attività di consulente per la comunicazione e lo sviluppo del business a Bruxelles e Francoforte, con una particolare attenzione per l'editoria digitale. Come partner associato della Frankfurt Book Fair, è attualmente responsabile dello sviluppo del business e delle strategie per l’innovazione con un focus sull’Unione Europea ed è coinvolta in una serie di progetti europei e in iniziative in materia di innovazione tecnologica nel settore dell’editoria libraria.

Giovanni Peresson – programma professionale

Titolare, a Milano, dello Studio Livingstone di ricerche di mercato e consulenze editoriali, si occupa da sempre del mercato e dell’industria editoriale. È responsabile dell’Ufficio studi dell’Associazione Italiana Editori e della sua attività formativa e convegnistica; fa parte del comitato di redazione del “Giornale della libreria” e del Comitato didattico della Scuola per librai Umberto ed Elisabetta Mauri. Svolge attività di docenza in diversi master in editoria o rivolti ai librai. Ha pubblicato numerosi articoli su riviste e pubblicazioni di settore.

Chiara Valerio – programma generale

Chiara Valerio è nata a Scauri, in provincia di Latina, nel 1978. Scrittrice ed editor con alle spalle una formazione scientifica, ha conseguito un dottorato in Matematica all’Università degli Studi di Napoli Federico II. È redattrice di “Nuovi Argomenti”. Per l’editrice nottetempo si occupa della collana narrativa.it, dedicata ai talenti emergenti della letteratura italiana. Ha pubblicato diversi romanzi e racconti, tra cui: A complicare le cose (2003); Nessuna scuola mi consola (2009); La gioia piccola d’esser quasi salvi (2009); Spiaggia libera tutti (2010). Scrive per diversi quotidiani e per il mensile “Amica”. Collabora inoltre con il programma radiofonico di Rai Radio 3 Ad alta voce. Già autrice italiana di Scritture Giovani 2007, nel 2014 ha firmato per Einaudi il romanzo Almanacco del giorno prima. Il suo ultimo libro è Storia umana della matematica.

 

 @ CITTADINANZA DIGITALE: IL PROGRAMMA DIGITALE A TEMPO DI LIBRI

Tempo di libri, nel suo insieme, può essere visto come la piazza di una città. Le fiere del libro sono oggi un luogo in cui i cambiamenti sociali possono essere, e sono, discussi da una comunità partecipe di cittadini. Una comunità che conta sugli editori come produttori di conoscenza, idee, storie, intrattenimento. Il libro è uno strumento fondamentale della cittadinanza democratica e nell’era digitale il suo ruolo è cambiato non solo attraverso l’evoluzione delle modalità di lettura, scrittura e pubblicazione, ma anche attraverso il modo in cui pensiamo, sogniamo, partecipiamo e interagiamo. Gli editori guardano ai cambiamenti culturali indotti dal digitale e sono chiamati a fornire strumenti per la lettura critica delle informazioni, garantendo a tutti l’accesso alla conoscenza: sono quindi la chiave per una cittadinanza consapevole e inclusiva.

Per tutti questi motivi, Tempo di Libri vuole occuparsi di @Cittadinanza Digitale, piantando il primo seme dell’OCD – Osservatorio sui Confini del Digitale: la presentazione di un’indagine inedita, progettata da AIE su indicazione del suo Gruppo Innovazione e realizzata con la collaborazione di Pepe Research, sui cambiamenti delle modalità di lettura in Italia. OCD si colloca all’interno dell’Innovation Network promosso dalla Federation of European Publishers (FEP) a fianco di realtà come la tedesca ContentShift o l’olandese Renew the Book e potrà contare sul legame con la rete di fiere del libro Aldus, di cui Tempo di Libri è parte. Tra le iniziative promosse in Fiera, vi sarà il lancio di tre premi, i cui bandi di gara saranno pubblicati durante Tempo di Libri: premio per la migliore innovazione digitale tesa a migliorare l’inclusione sociale o culturale dei cittadini; premio per la più innovativa associazione non-profit impegnata nella promozione culturale; European Aldus Award for Readers Engagement, per il miglior uso delle tecnologie negli spazi fisici di una fiera o di una libreria finalizzato al coinvolgimento dei lettori, che è il contributo di Tempo di Libri ad Aldus, la rete delle fiere europee del libro.

Con l’obiettivo di promuovere l’immagine dell’editore come protagonista del digitale, il programma digitale della Fiera, contrassegnato dal tag @, prevede strisce quotidiane. Tempo di innovazione: nella prima ora dall’apertura, negli stand contrassegnati, gli editori saranno disponibili a un dialogo con i lettori sul futuro e sul loro rapporto con il digitale. Happy hour digitali: ogni giorno nel Caffè Garamond si dibatterà di Cittadinanza digitale. Inoltre, nell’Agorà, saranno proposte presentazioni di innovazioni editoriali, ogni giorno su un tema diverso. Letture al buio, a cura della Fondazione LIA: ogni giorno, non vedenti, alternandosi con gli autori leggeranno ad alta voce un libro, dimostrando come le tecnologie consentono di rovesciare gli stereotipi. Ci sarà spazio anche per incontri sui temi della cittadinanza digitale, per un laboratorio educativo, per presentazioni e speed dating tra editori e imprese digitali.

Oltre alle presenze italiane più diverse, saranno presenti alcuni ospiti internazionali tra i quali: Enrico Turrin, FEP, per parlare dell’Innovation network europeo, Ute Lütkenhaus, di Content Shift (Germania), Sander Ruys e Jan Paul Grollé, di Renew the Book (Paesi Bassi), Caroline Boyd, del Copyright Hub (Regno Unito), Sergi Griño, di Album (Spagna).

Il digitale permeerà tutta la Fiera, attraverso il sito ufficiale, i profili social Facebook (@TempodiLibriMilano), Twitter (@TempodiLibri) e Instagram (@tempodilibri), l’hashtag #TdL17, la app da cui sarà possibile consultare

fine prima parte

Clear

-1°C

Cuneo

Clear

Humidity: 48%

Wind: 4.83 km/h

  • 03 Jan 2019

    Sunny 6°C -2°C

  • 04 Jan 2019

    Partly Cloudy 6°C -3°C

Partly Cloudy

5°C

Nizza

Partly Cloudy

Humidity: 73%

Wind: 12.87 km/h

  • 03 Jan 2019

    Mostly Sunny 11°C 0°C

  • 04 Jan 2019

    Partly Cloudy 10°C 1°C